Haiku

“Wing’s Butterfly”
watercolor on paper acquarello

La mia opera con i colori non mi bastava e così per accompagnarla ho scritto una piccola poesia su questa esperienza del volo colorato della farfalla

“Un battito di ali di farfalla, impercettibile essenza del colore emanato dal suo volo nell’odore di agrumi in fiore.” BReale
“A beating of butterfly wings, an imperceptible essence of the color emanating from its flight in the smell of citrus in bloom.”

L ho trasformata in un Haiku stile di poesia giapponese dalla metrica 5-7-5 sillabe e con sempre qualche riferimento alla stagione anche se non esplicito…

Ed ecco il mio Haiku:
Ali di farfalla
Essenza di colore
Fiori di Agrumi
The Butterfly’s wings fly
Its essence of colors fly
Orange’s blossom
Haiku by BReale

8 thoughts on “Haiku

  1. Intanto il riferimento alla stagione è esplicito, quindi in questo senso va bene; il problema quì è un altro (anzi, ce ne sono almeno tre)
    Se si è voluto portare ad una struttura 5/7/5… il primo verso sembra ipermetro.
    Un secondo problema è che dentro questo scritto c’è una “metafora esplicita” (ali di farfalla – colori – fiori di agrumi) che è una pratica sconsigliatissima nella poetica haiku, per non dire una pratica che annulla il senso stesso di questa poetica.
    Il terzo problema è che questo componimento si ferma ad un livello prettamente descrittivo… e questo succede perchè il tutto non è partito da un “qui e ora” elemento base di questA poetica, ma è stato creato a tavolino sulla trasposizione di una semplice immagine.
    Suggerisco di riprovare vivendo il momento.
    Lo haiku… è un’altra cosa.
    Saluti
    Tommaso

  2. Grazie Tommaso sono una pittrice e per me trasformare la mia emozione nel colore è il mio mondo… Chiedo scusa umilmente se ho provato questa volta ad accompagnare una mia opera scrivendo un Haiku senza essere preparata in tal senso! Grazie per la tua critica.

  3. Non lo posso “ripostare”… lo devo riscrivere… mi sembra tutto molto strano. Se non interessa a te…

  4. Il commento, più o meno era questo:
    Non ti devi scusare, basta capire le differenze e seguire le caretteristiche di questa straordinaria poetica, se si vuole scrivere haiku, bisognerebbe vomunque vivere quel momento.
    Tu poi scrivi che il “tuo mondo” è trasformare la tua emozione nel colore. Questa frase però, è in contraddizione con quanto hai affermato nella presentazione del tuo componimento: “LA MIA OPERA CON I COLORI NON MI BASTAVA…”
    Allora:
    Se “tuo mondo è trasformare la tua emozione nel colore”… allora deve bastarti per forza, perché non ti serve altro…
    Se “La tua opera con i colori non ti bastava…” allora il “tuo mondo” non è quello della pittura, non più.
    Insomma, mettiti in accordo con te stessa.
    Per inciso, l’associazione di uno haiku a un’immagine (disegno, dipinto, fotografia) viene definita “Haiga”, non “Haiku”, e comunque dovrebbe partire, ripeto, da un momento vissuto e non immaginato.
    Se come i lettori capiscono su questo tuo post, la pittura non ti basta più e vuoi scrivere haiku, approfondisci la materia e ti assicuro che troverai un mondo straordinario, l’importante è seguire le caratteristiche e le peculiarità di questa poetica, affascinante, ma decisamente complessa.

  5. Adesso è sparito il primo commento!
    Io proprio non ti capisco.
    Se tieni un blog e posti le tue “opere” lasciando lo spazio opportuno per i commenti, dovresti accettare sia gli elogi che le critiche, specialmente se sono espresse cordialmente, in modo corretto e sono ben motivate.
    Altrimenti è meglio non tenere alcun blog e tenersi la propria opera per se.
    Confido che il commento sia ripristinato al più presto.
    Saluti
    Tommaso

  6. Puoi ripristinare il primo commento? Grazie!
    Chi legge questo tuo post, senza quel primo commento, non capisce di cosa stiamo parlando, nè quali siano le criticità espresse su questo tuo componimento; e tu hai aperto un “blog” pechè vuoi condividere non solo le tue opere, ma anche gli elogi e le critiche… vero?
    Certo della tua correttezza, ti chiedo di rendere di nuovo visibile il primo commento.
    Saluti
    Tommaso

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s